0761-461000 info@gruppogiuliani.it 351 5974197

Più Potenza, più durata, più resistenza, più velocità.

Il plantare Dinamico Posturale Giuliani vi dà l'equilibrio nella spinta sul pedale: più potenza, più durata, più resistenza, più velocità.
Abbiamo realizzato un metodo decisamente innovativo per la realizzazione di plantari dinamici che consiste nel tipo di analisi che i nostri laboratori sono in grado di effettuare sull'appoggio e sui punti di pressione del piede del ciclista durante la pedalata.

Come Realizziamo il Plantare Bike

Un test Dinamico computerizzato realizzato tramite il posizionamento di una soletta nella scarpa con sensori elettronici sotto la superficie del piede.
Il ciclista, pedalerà sulla propria bicicletta su strada con un piccolo computer legato alla vita.
Questo computer registrerà tutte le informazioni dai sensori posizionati all'interno della scarpa, dai punti di pressione espressi durante la pedalata, viene creata l'impronta della spinta, impressa su ciascun piede, utilizzando un materiale apposito per la realizzazione dell'impronta.
Lo studio dei punti di carico, e l'elaborazione tramite computer permettono di realizzare un plantare capace di ottimizzare la distribuzione del carico del piede sulla scarpa e quindi sul pedale.
Dopo la realizzazione del plantare personalizzato è possibile verificare, tramite la ripetizione del test iniziale, la nuova distribuzione del carico del piede durante la pedalata.

Il Plantare Dinamico Posturale Giuliani è consigliato ai ciclisti di ogni età.

L'ottimizzazione di equilibrio potenza e velocità della spinta, permette a sua volta di conferire una maggiore durata e quindi una maggiore resistenza nella pedalata.ll plantare del ciclista "Giuliani" è unico nel suo genere: Solo presso la nostra struttura è possibile realizzare il plantare mentre si pedala sulla propria bici, con le proprie scarpe, con esami computerizzati della propria pedalata, che analizzano baricentro, oscillazioni, direzioni, pressioni. Successivamente vengono comparate le misurazioni, con e senza plantare, per far si che diventi una vera e propria ricerca di una spinta ottimale migliorativa.

1. L'impronta si forma grazie ad una suoletta con plastilina che deformandosi prende il calco della pedalata. L'impronta corretta poi dal tecnico ortopedico viene realizzata da "Foot Copy Giuliani".
2. L’esame computerizzato tramite suolette è collegato ad un registratore applicato al corpo il quale rileva tutte le analisi dinamiche della pedalata.
3. La comparazione: Dopo aver preso l'impronta, fatto l'esame, corretta l'impronta e realizzato il plantare si farà un altro esame comparativo con il plantare finito per analizzare gli ultimi dettagli.